Parte la terza edizione di InnovaTESI Parte la terza edizione di InnovaTESI

A.T. Kearney attribuisce da sempre un grande valore all’innovazione, soprattutto quando le nuove idee nascono dai talenti più giovani. Per il terzo anno consecutivo premieremo il neo-laureato con la tesi più innovativa per originalità del tema, dei contenuti trattati e dello stile di comunicazione.

Borsa di studio InnovaTESI – Seconda edizione

A.T. Kearney lancia la terza edizione di InnovaTESI, la borsa di studio per studenti di talento che abbiano interpretato l’avventura della tesi universitaria come un’occasione per guardare al futuro in modo innovativo.

Per concorrere, i candidati devono aver conseguito -o essere in procinto di conseguire -una laurea di secondo livello presso un corso in discipline economiche o scientifiche nel periodo compreso tra il 15 marzo e il 30 settembre 2017 (data di validazione della Tesi).

Se hai questi requisiti e desideri partecipare, spedisci un Executive Summary della tua tesi (in lingua inglese, massimo 200 parole, incluso voto di laurea atteso), il tuo CV e una breve lettera di presentazione a: InnovaTESI@atkearney.com, entro il 10 settembre 2017.

Le tesi ricevute saranno valutate da un board costituito dai partner A.T. Kearney che selezionerà i lavori più innovativi. I finalisti saranno invitati a Milano per presentare le proprie idee durante un evento dedicato, dove una giuria di consulenti, imprenditori, manager ed esperti di comunicazione proclamerà il vincitore.

Al vincitore verrà assegnata una borsa di studio di 2.000 €.

Gli early bird verranno favoriti: metà dei posti previsti per la finale sarà riservata esclusivamente a chi invierà la propria candidatura entro il 1° luglio 2017.


Le edizioni precedenti

La seconda edizione:

Il 5 luglio 2016 si è conclusa la seconda edizione di InnovaTESI. Vince Emanuele Raffaele, ingegnere della Scuola Superiore Sant'Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento di Pisa, con una tesi sulla progettazione di un sistema di sospensioni specificamente disegnate per l'Hyperloop, l'avveniristico sistema di trasporto inventato dal CEO di Tesla, Elon Musk.

Il progetto ha superato le selezioni alla Hyperloop Pod Competition lanciata da SpaceX negli USA ed è oggi in fase di brevettazione.

A valutare le presentazioni dei cinque finalisti selezionati da un board di A.T. Kearney, una giuria composta dai vertici di realtà aziendali fortemente orientate all'innovazione: Andrea Battista, A.D. di Eurovita Assicurazioni, Alessandro Belloni, A.D. di De Agostini Publishing, Claudio Campanini, Partner di A.T. Kearney, Roberto Ferrari, D.G. di CheBanca e Simone Ungaro, D.G. dell'Istituto Italiano di Tecnologia.
 


La prima edizione:

Nella finale della prima edizione, svoltasi il 9 giugno 2015, sui finalisti ha prevalso un laureato Bocconi, Pier Luigi Susini, con la tesi: “Fraud detection in affiliate marketing”.

Giurati d’eccezione, il Presidente di Technogym Nerio Alessandri, la creativa Annamaria Testa, il partner di A.T. Kearney, Renato Ridella, oltre a un selezionato gruppo di executive. Sede dell’incontro, il Museo delle Culture di Milano.

   
   

Visualizzazione Contenuto Web